UTILIZZO DEL VELENO D’APE NEI PROCESSI DEGENERATIVI CEREBRALI: MORBO DI PARKINSON

substantia nigraIl Parkinson (PD) è la seconda malattia neurodegenerativa più diffusa, caratterizzata da una progressiva perdita di neuroni dopaminergici nell’area: denominata substantia nigra e in particolare nella porzione denominata pars compacta che porta ad esaurimento della dopamina striatale e a sintomi motori come bradicinesia, tremori a riposo, rigidità e instabilità posturale.

Le attuali strategie terapeutiche sono prevalentemente di tipo sintomatico e possono causare complicanze motorie come oscillazioni motorie e discinesia.

L’integrazione alla terapia medica dell’uso del veleno d’ape  può offrire un trattamento adiuvante Continua a leggere

Annunci

Apipuntura nel Centro Nazionale di Apiterapia

retinaA Mazzano Romano, nella verde cornice del Parco del Treja a nord di Roma è nato il primo Centro Nazionale di Apiterapia dove è possibile fare Apitoxiterapia (apipuntura), cioè le punture con il veleno delle api per molte patologie infiammatorie e degenerative. Il dr. Colonna, medico- chirurgo fondatore e presidente dell’Associazione Italiana Apiterapia vi seguirà con un attento protocollo che dopo un’attenta anamnesi e la valutazione di eventuali allergie prevede l’applicazione del veleno dall’ape in vivo valutando per ogni paziente in base alla risposta la frequenza ed il numero delle punture.

Per informazioni: aristidecolonna54@gmail.com – tel. 3339854363

pubblicità apipuntura