Si è svolto il primo corso di ApiPetDidattica

apipetSì è appena concluso il primo corso per operatori di Apipet Didattica organizzato dall’Associaizone Italiana di Apiterapia, tenuto da Beatrice Monacelli e Giuseppe Morosin: due giorni intensi in cui abbiamo parlato di come organizzare l’attività didattica in azienda apistica o presso altre strutture; abbiamo affrontato la normativa, la sicurezza, gli obblighi di legge; abbiamo sperimentato diversi laboratori per far avvicinare il pubblico alle api; abbiamo introdotto i punti di contatto tra didattica e apiterapia. Continua a leggere

Annunci

Prodotti apistici, un’opportunità naturale

apiterapiaApiterapia, termine relativamente moderno e universale per un approccio naturale alla salute che affonda le sue radici nel passato. Nei Papiri risalenti al 1700-1500 a.c. (Georg Ebers ed Edwin Smith) dove le ustioni e le ulcere vengono curate con un impasto a base di latte coagulato e miele e la cera usata per proteggere la pelle dai raggi del sole; in un manoscritto arabo del 1200 dove il miele è medicina; negli studi clinici dei primi anni dell’ 800 relativi in modo particolare al veleno d’ape (I.B. Lubarski – 1879 – “Il veleno
delle api – un rimedio”); nel primo trattato di Phillip Terc, medico austriaco riconosciuto come padre dell’apitoxiterapia, Continua a leggere

ALIMENTAZIONE E APITERAPIA

miele e yogurtCura con le medicine, guarisci con i cibi”. Questo è un detto della Medicina Tradizionale Cinese. Secoli dopo il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach, con un gioco di parole nella lingua madre, ammoniva: “Siamo ciò che mangiamo” (“Der Mensch ist, was er isst”). Valido, lo confermava lo stesso filosofo, anche per ciò che si beve. Strano che due culture così differenti trovassero anche nel bere un’importante fonte di riequilibrio nella salute: Continua a leggere

PRODOTTI DELL’ALVEARE E PROCESSI INFIAMMATORI

C’era una volta un apicoltore che si curava con i prodotti delle proprie api. Sembra l’inizio di una fiaba. Forse è ancora una realtà, giacché l’esperienza ha mostrato quali risorse risiedano nei prodotti delle api. La ricerca, proprio nel campo dell’apicoltura, ha iniziato a riscoprire la bontà di alcuni impieghi naturali.

Tra i tanti campi indagati, dalla scoperta di sostanze con attività antibiotica a quella promettente nel campo dei tumori, vediamone uno per gli aspetti salutistici rilevanti: l’azione antinfiammatoria.

Questa scelta risiede nell’idea che spesso ci troviamo a vivere con modeste infiammazioni (articolari piuttosto che colon irritati) cui rimediamo buttando giù una pillola o strofinando una crema. Continua a leggere

CORSO BASE DI APITERAPIA E SUE APPLICAZIONI: i composti bioattivi dell’alveare

L’Associazione Italiana Apiterapia organizza un Corso base di Apiterapia rivolto ad apicoltori, naturopati, erboristi, infermieri, farmacisti, fitoterapeuti e a tutti coloro che per interesse vogliano acquisire informazioni sull’apiterapia. Nel corso si parlerà dei composti bioattivi dell’alveare con riferimenti pratici a tutti i disturbi che possono trovare giovamento con l’apiterapia in medicina integrativa. Si parlerà oltre che dei prodotti dell’alveare anche dell’Apiario Integrato e verranno date informazioni Continua a leggere

UTILIZZO DEL VELENO D’APE NEI PROCESSI DEGENERATIVI CEREBRALI: MORBO DI PARKINSON

substantia nigraIl Parkinson (PD) è la seconda malattia neurodegenerativa più diffusa, caratterizzata da una progressiva perdita di neuroni dopaminergici nell’area: denominata substantia nigra e in particolare nella porzione denominata pars compacta che porta ad esaurimento della dopamina striatale e a sintomi motori come bradicinesia, tremori a riposo, rigidità e instabilità posturale.

Le attuali strategie terapeutiche sono prevalentemente di tipo sintomatico e possono causare complicanze motorie come oscillazioni motorie e discinesia.

L’integrazione alla terapia medica dell’uso del veleno d’ape  può offrire un trattamento adiuvante Continua a leggere

ApiAromaTerapia

apiaromaPropoli, miele e cera contengono oli essenziali, composti terpenici, resine ed altre sostanze volatili che danno il tipico odore all’alveare. Queste sostanze inspirate possono svolgere un’azione benefica su tutto l’apparato respiratorio secondo i principi dell’AROMATERAPIA, trattamento terapeutico a base di molecole volatili naturali somministrate per via aerea.

I composti volatili sono rapidamente assorbiti dalle mucose respiratorie e, oltre ad agire localmente, entrano nel torrente ematico senza subire trasformazioni. Hanno quindi un effetto più rapido rispetto ai medicamenti somministrati per via orale che devono invece subire varie modificazioni a carico del sistema digerente e del fegato, prima di venire assorbite e quindi esplicare il loro effetto. L’assorbimento delle sostanze volatili attraverso le mucose è favorito Continua a leggere

Corso di APICOSMESI e BENESSERE NATURALE

 L’Associazione italiana Apiterapia propone un Corso di APICOSMESI E BENESSERE NATURALE dedicato a tutti coloro che vogliono approfondire questo argomento per interesse personale o crescita professionale. Esamineremo quali sono le caratteristiche principali di miele, propoli, polline e cera d’api con particolare riferimento all’uso in cosmesi. Continua a leggere