Apiari Integrati®, ApiSound, 432 hz e ronzio delle api … aggiornamenti

L’uomo moderno nella maggior parte dei casi ha perso la capacità di ascoltare i suoni della natura che fino a qualche decennio fa non erano sommersi dal rumore frenetico delle nostre città e aprivano varchi alla sobria attenzione, alla misurata autonomia delle sensazioni reali del nostro corpo e del mondo circostante. Il fruscio delle foglie spinte dal vento non lo senti più, così come le vibrazioni delle ali delle farfalle che ti passano vicine al viso. Né il ruscellare dell’acqua, il costante ritmo della risacca sulla spiaggia, della pioggia in un bosco. Sono esperienze passate o, purtroppo per molti giovani, mai vissute. Eppure facevano parte del mondo naturale. Per rilassarci, quei suoni ora li cerchiamo con un generatore di rumore rosa (1,2) o un cd di suoni naturali.

pink noiseIl Pink Noise o rumore rosa è un suono simile a quello che una volta si poteva ascoltare quando il televisore non era sintonizzato su un canale occupato da una trasmissione. Questo tipo di suono è ubiquitario in natura e nei fenomeni complessi come quelli statistici. Dal battito del cuore all’acqua che scorre o del vento che soffia tra le foglie di un albero, questo suono comprende uno spettro di frequenze connaturate all’uomo e tali da poter migliorare il sonno ed altre aree della salute umana, favorendo il rilassamento (5,6).

Recenti ricerche e studi pubblicati hanno dimostrato che il ronzio delle api può avere frequenze molto diverse in funzione della salute, dell’età e di quello che le api vogliono comunicare, l’Associazione Italiana Apiterapia si sta quindi muovendo per approfondire questo argomento e la traccia che stiamo seguendo è quella di accomunare il ronzio delle api al rumore rosa sul quale ci sono molte pubblicazioni … vi terremo informati!

CARTINA APIARICiò non toglie il fatto che se passate da uno degli Apiari Integrati® in Italia (link alla pagina), potrete beneficiare dell’Apisound e della magia del suo rilassamento; vestitevi comodi ed entrate nel mondo della vibrazione di piccolissime ali, di vanigliati profumi di cera e miele … benvenuti nel mondo delle api!

C’è da scoprire un mondo di benessere, fatto di semplici sensazioni e di rilassamento, vi potete “accucciare” su una poltroncina, sdraiarvi per terra con il capo vicino alla sottile rete che separa le arnie dall’interno della “casetta”, c’è chi entra ed inspira profondamente l’aria satura di aromi, quasi desiderasse completare in pochi secondi le abluzioni dei bronchi, per poi vincere la prova più dura: sprofondare in Sé stesso.

Nell’apiario integrato®, il ronzio delle api, tanto amato da Tautz (3) che ad esso ha dedicato uno stupendo libro, apre la mente e pone l’attenzione sulle percezioni più sottili. Chi si addormenta, chi invece libera la mente dalle preoccupazioni, chi assorbe le vibrazioni che lentamente si dissolvono da un’arnia all’altra… come dei richiami. Chissà forse le api vorranno anche mandarci dei messaggi che ancora oggi non riusciamo a comprendere. Apicoltori più addentro e navigati parlano di segnali sonori cangianti e di modulazioni secondo lo stato delle api nelle arnie che qui, aderenti alla casetta, comunicano con noi e tra loro.

Il riposo della mente nell’apiario integrato® non è solo una frequenza, che sia la 213, la 432 Hz o ottave più alte. E’ un dolce brusio che penetra la mente insieme agli aromi che si disperdono nel labirinto limbico del cervello, attivando quel distacco che i Maestri Yogi insegnano con la Bhramari Pranayama (4), il ronzio interiore che si affaccia alla mente quando gli occhi si socchiudono e le orecchie sono tappate dalle dita. Questo è un esercizio che placa la mente stressata, rasserena il nostro cuore agitato. yoga-bhramri pranayamCome nel nada yoga sono i suoni che “collaborano” a sviluppare vibrazioni benefiche, così nella culla che è l’apiario integrato ci raggomitoliamo nella nostra natura, mentre il suono delle api ci aiuta a liberarci lentamente delle scorie della giornata nervosa.

Grazie, care api!

A cura di Pietro Paolo Milella e Laura Cavalli

Fonti:

  1. https://health.clevelandclinic.org/why-pink-noise-might-just-help-you-get-a-better-nights-sleep/
  2. https://www.cosmopolitan.com/it/benessere-salute/news/a119157/pink-noise-rumore-rosa-che-ti-fa-dormire-meglio/
  3. Tauz, H. R. Heilmann “Il ronzio delle Api” Ed.Springer
  4. https://www.youtube.com/watch?v=7oK5pvBX940
  5. https://www.stilealternativo.com/notizie/98
  6. Santostasi G., Malkani R., Riedner B., Bellesi M., Tononi G., Paller KA, Zee PC. “Phase-locked loop for precisely timed acoustic stimulation during sleep” J. Neurosci. Methods 2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...