NEL 2050 POTREMO BERE ANCORA CAFFE’?

Beautiful little honey bee feeding on blueberry blooms.Api e caffè non sono argomenti così estranei, anzi, il primo è il più importante impollinatore del secondo… per ora.

La più vasta area di coltivazione del caffè è attualmente posta nei paesi dell’America latina e riguarda, soprattutto, aziende agricole di modesta dimensione a conduzione familiare.

E’ necessario considerare che gli scenari futuri, derivanti dall’attuale andamento climatico, prevedono aumenti della temperatura e conseguenti spostamenti verso zone meno calde delle nostre colture più importanti, tra cui il caffè.  Trasferimenti verso aree più idonee sono attesi anche per le varie specie di impollinatori, siano questi domestici o appartenenti alla fauna spontanea.  I modelli suggeriscono per il 2050 un drammatico calo delle superfici adatte per la produzione di caffè: diminuite fino al 88% se il riscaldamento sarà particolarmente elevato, 73% in meno si attendono se le temperature aumenteranno in modo meno accentuato.  I paesi più colpiti potrebbero essere, secondo uno studio pubblicato in questi giorni dai Proceedings of the National Accademy of Sciences of the United States of America, Nicaragua, Honduras e Venezuela.  E già questa, da sola, è una brutta notizia per gli amanti del caffè.

Ponendo in relazione la variazione dell’entità delle aree di coltura del caffè, compreso il loro “spostamento” geografico, con la futura presenza di impollinatori nelle “nuove” aree, risulta che almeno la metà delle superfici coltivate nel 2050 disporranno di un diminuito numero di impollinatori.

Il consiglio per gli agricoltori del 2050 è quello di difendere le api attraverso un uso ponderato di pesticidi e di aumentare la naturalità ambientale facendo in modo di preservare la flora autoctona per fornire nutrimento supplementare agli impollinatori.  Sarà sufficiente per continuare ad avere il conforto di un buon caffè?

Altre informazioni:

Pablo Imbacha, Emily Fungb, Lee Hannahc, Carlos E. Navarro-Racinesa, David W. Roubikd, Taylor H. Rickettse, Celia A. Harveyc, Camila I. Donattic, Peter Läderacha, Bruno Locatellif,g, and Patrick R. Roehrdanzc, 2017. Coupling of pollination services and coffee suitability under climate change. Proceedings of the National Accademy of Sciences of the United States of America. http://www.pnas.org/content/early/2017/09/05/1617940114.full.pdf

a cura di Beti Piotto, ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Membro de l’Associazione Italiana di Apiterapia
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...